logo-box

I numeri, i calcoli e le misurazioni fanno parte del mondo che ci circonda.

Nonostante molti cerchino di tenersene alla larga e conservino ricordi non piacevoli dell’incontro con questi temi ai tempi della scuola (o forse proprio per questo), il contare rimane una componente inevitabile della cultura umana e il mondo dei numeri sembra affascinare come non mai. I libri sulla matematica sono in cima alle classifiche di vendita, i giochi matematici non conoscono flessioni, i festival e gli eventi dedicati fanno il pieno di pubblico.

Questa mostra dedicata ai numeri, nella più vasta accezione del termine, è pensata per un visitatore generico, senza conoscenze pregresse, ma ha diversi livelli di lettura che potranno essere apprezzati anche da chi ne sa di più. L’idea di fondo è semplice: mostrare i numeri nella loro duplice, sconcertante e affascinante essenza. Da una parte sono oggetti naturali, che il cervello umano è predisposto a trattare senza problemi, e utili, perché la società ha bisogno di quantificare e misurare; ma sono anche oggetti artificiali e sociali, raffinate costruzioni matematiche e portati culturali carichi di fascino e bellezza. Fin dai tempi più antichi e nelle più diverse culture, i numeri racchiudono in sé bellezza e mistero e rappresentano lo specchio in cui si riflette, enigmaticamente, l’armonia del cosmo. Non solo forniscono il linguaggio di base di ogni discorso scientifico volto a esplorare e comprendere i fenomeni naturali, ma esercitano un fascino profondo e sottile sul pensiero filosofico e teologico, sull’arte, sull’architettura, sulla musica.

Con un argomento potenzialmente ostico come questo, il modello comunicativo è fondamentale. Abbiamo cercato di evitare al visitatore la frustrante sensazione del «devo capire a tutti i costi» e allo stesso tempo il paternalismo della posizione secondo cui «la matematica è facile e divertente». A seconda del livello di preparazione – e dell’umore del momento – i visitatori porteranno a casa diversi frammenti di conoscenza, curiosità, stimoli, consapevolezze nuove, dubbi, magari voglia di saperne di più, e avranno goduto degli exhibit più ludici e leggeri.


Per l’immagine di Albert Einstein:

Einstein Writing Equation on Blackboard

© Bettmann/CORBIS

Personality rights of ALBERT EINSTEIN used with permission of The HUJ. Represented exclusively by GreenLight.

#Einstein 2015 è l’anno che marca il centenario della rivoluzionaria Teoria della Relatività di Albert Einstein. Questa spiegazione della gravità ha accresciuto la nostra comprensione del tempo, dello spazio e del funzionamento dell’intero universo. Per approfondire la conoscenza del più grande pensatore dell’epoca moderna, visita le pagine ufficiali Facebook e Twitter di Albert Einstein.